GLI IMPEGNI ASSUNTI

Creare una comunità più coesa, incentivando la
partecipazione dei cittadini, garantendo servizi
educativi di qualità, includendo le persone fragili
attraverso un nuovo welfare, soprattutto offrendo più
opportunità a tutti attraverso la cultura, lo sport e
l’associazionismo. In sostanza, crescere insieme per
vivere meglio, nonostante la scarsità di risorse
e i pesanti tagli del governo.

Garantire la scuolae i servizi educativi

LA PRIORITÀ

L’Amministrazione comunale ha scelto di assegnare priorità
alla scuola con l’obiettivo di garantire i servizi e migliorare la
sicurezza degli edifici, nonostante i fondi esigui. Grazie a un uso
razionale delle risorse e a una strategia incentrata sull’efficienza
e sulla collaborazione tra istituzioni scolastiche, sono stati
conseguiti risultati di rilievo.

MAI PIÙ AMIANTO NELLE SCUOLE

Nel 2012 è iniziato un percorso di bonifica dei plessi scolastici
che ha visto concretizzarsi numerosi interventi, che hanno
portato alla rimozione di ben 8.500 mq di coperture contenenti
amianto. Un obiettivo che l’Amministrazione ha considerato
prioritario per il benessere di alunni e insegnanti, procedendo
nel contempo a effettuare diversi interventi di miglioria del
patrimonio scolastico comunale.

SICUREZZA DEGLI EDIFICI AI RAGGI X

Tutte le strutture scolastiche sono state oggetto di
monitoraggio e valutazione, in termini di sicurezza sismica e
antincendio. Contestualmente, è stato programmato un ciclo
di interventi di adeguamento, che ha migliorato le condizioni
dei plessi scolastici. Per quanto riguarda le misure antincendio,
va rilevato che oggi il 100 per cento dei nidi e delle materne
sono dotati di sistemi certificati, così come il 70 per cento delle
scuole primarie e secondarie.
È stata inoltre condotta una campagna manutentiva di
efficientamento energetico capillare, con sostituzione di
serramenti e rifacimento coperture, che ha permesso di
ottenere una riduzione dei consumi che in alcuni casi ha
raggiunto il 20 per cento. Sul fronte, invece, della sicurezza
antisismica, nel 2015 sono iniziati i primi interventi, che
coniugano riduzione del rischio e contenimento dei consumi
energetici.

PARMA SECONDA CITTÀ PER INVESTIMENTI
SULLE SCUOLE IN SICUREZZA ED ENERGIA

Nel rapporto “Ecosistema scuola 2016” di Legambiente,
Parma occupa il secondo posto nella classifica dei Comuni che
investono in sicurezza antisismica ed efficienza energetica, con
un rating dell’82,9 per cento. La città è anche il capoluogo che
destina più fondi per la manutenzione ordinaria degli edifici, con
una media di 157.976 euro per unità.

IL MODELLO RACAGNI

Inaugurata nel 2016, la nuova Racagni è la prima scuola
antisismica e passiva, a consumo energetico vicino allo zero.
Grazie alle sue caratteristiche strutturali, è inclusa nella mappa
degli edifici strategici in uso alla Protezione civile, in caso di
calamità.

8,5 milioni di euro
di investimento

30minuti
il tempo tra un ricambio
d’aria e l’altro, senza
dispersione di calore

Inaugurazione della nuova scuola Racagni

CRITERI PIÙ EQUI PER LA DETERMINAZIONE
DELLE RETTE

L’Amministrazione nel maggio 2013 ha introdotto stabilmente
un nuovo tariffario, che prevede agevolazioni per tutti i nuclei
numerosi – quelli con più di un figlio utente del servizio – e un
ampliamento delle fasce aventi diritto. Le nuove misure – che
hanno comportato per le casse comunali un maggior esborso
di circa 1 milione di euro – danno concretezza all’impegno
dell’Amministrazione di assegnare priorità ai servizi alla
persona, dando sostegno alle fasce della popolazione più in
difficoltà.