GLI IMPEGNI ASSUNTI

Creare una comunità più coesa, incentivando la
partecipazione dei cittadini, garantendo servizi
educativi di qualità, includendo le persone fragili
attraverso un nuovo welfare, soprattutto offrendo più
opportunità a tutti attraverso la cultura, lo sport e
l’associazionismo. In sostanza, crescere insieme per
vivere meglio, nonostante la scarsità di risorse
e i pesanti tagli del governo.

Riconoscere i diritti

SENSIBILIZZAZIONE E CONDIVISIONE

Parma ha scelto di schierarsi in prima linea sul fronte dei diritti
civili, affiancando all’attività deliberativa un intenso programma
di iniziative, volte a promuovere concretamente i “nuovi diritti”
e a sensibilizzare la popolazione sul tema, sempre delicato, del
loro effettivo riconoscimento.

I NUOVI DIRITTI

Testamento biologico: istituzione di un registro che riporta la
volontà dei cittadini a proposito delle terapie che intendono o
non intendono accettare nel caso in cui dovessero trovarsi in
condizioni tali da non poter esprimere il consenso o dissenso in
merito alle stesse. Il registro al 31.12.2016 conta 25 iscritti.
Unioni civili: il Comune di Parma ha istituito il Registro
delle unioni civili nell’ottobre 2012, quasi quattro anni prima
dell’entrata in vigore della legge Cirinnà che riconosce le unioni
tra persone dello stesso sesso e disciplina le convivenze. Le
coppie ad oggi iscritte al Registro delle unioni civili sono 12,
21 quelle che hanno regolarizzato la loro unione in base alle
disposizioni vigenti.
Bigenitorialità: istituzione di un registro comunale per i figli di
tutti i genitori con residenze diverse, qualunque ne sia il motivo;
la residenza del minore resterà una sola, ma le comunicazioni
che lo riguardano dovranno fare riferimento ai due domicili
indicati dai genitori. Il registro al 31.12.2016 conta 12 minori
iscritti.
Cittadinanza civica: gesto di valore simbolico di concessione
della cittadinanza civica a tutti coloro che sono nati e risiedono
a Parma, figli di genitori residenti in Italia da almeno 5 anni. Al
28.02.2017 sono stati conferiti 1.120 attestati.

La carica dei 131 nuovi cittadini di Parma

Laboratori teatrali sulle differenze di genere

LE PARI OPPORTUNITÀ

Promuovere le pari opportunità significa in primo luogo
impegnarsi con continuità per la diffusione di una cultura del
rispetto delle diversità.
Ed è questa la direzione che l’Amministrazione ha scelto di
intraprendere, aggregando cittadini, associazioni e soggetti
del territorio in una miriade di iniziative trasversali, finalizzate
a esplorare il valore delle differenze e a superare i limiti indotti
da stereotipi e pregiudizi. Un percorso che ha coinvolto i
parmigiani di tutte di età – a partire dai ragazzi delle scuole
– utilizzando linguaggi diversi, dalla ricerca storica al teatro,
dall’arte al cinema, alle performance urbane.

Flash mob “Educare alle differenze”